La casa sul tetto di un palazzo dell’Ottocento a Torino

casa sul tetto - Torino - laghetto ninfee

Un attico unico nel suo genere: una casa sul tetto è l’innovativo progetto di uno studio di architettura torinese

Una famiglia che vuole spostarsi dalla campagna alla città, senza rinunciare alla tranquillità. Un palazzo dell’Ottocento nel centro storico di Torino. Un giardino pensile con spazio per l’orto urbano e un piccolo laghetto con ninfee. Sono questi gli ingredienti principali della casa sul tetto realizzata dallo studio Lageard per dei committenti dal gusto esigente e raffinato.

 

casa sul tetto - Torino - laghetto ninfeeCi piace perché

Il progetto nasce dalla riqualificazione del tetto, occupato da spazi tecnici, di un palazzo storico. Lo spazio sopraelevato permette la realizzazione di un giardino pensile con tanto di orto urbano e laghetto con ninfee. L’appartamento si sviluppa proprio intorno agli spazi verdi e prevede l’orto soprelevato sopra gli spazi abitativi. Per richiamare gli ambienti della residenza di campagna cari ai committenti la scelta è ricaduta sui materiali naturali come legno e pietra. Le antiche balaustre in marmo diventano la cornice del giardino nel quale si integrano anche le sculture ottocentesche. Le grandi vetrate rendono l’appartamento estremamente luminoso ed esaltano le scelte stilistiche degli arredi.

casa sul tetto - Torino - terrazza

casa sul tetto - Torino - salotto esterno

casa sul tetto - Torino - zona notte

casa sul tetto - Torino - libreria

Fun Fact

Il giardino conta, altre al laghetto, un orto urbano di erbe aromatiche e una piccola area adibita a limonaia. Gli spazi verdi esterni dialogano con le montagne che circondano il capoluogo piemontese e permettono alla famiglia di non sentire la mancanza della campagna. I diversi livelli su cui è strutturata l’area esterna creano numerosi spazi adibiti a salottini esterni e terrazzine panoramiche.19

5 Stelle consiglia

L’orto urbano, oltre ad essere di grande tendenza, è sempre più una necessità. Scegliere accuratamente quali spazi adibire a tale pratica diventa quindi essenziale per la buona riuscita della coltivazione. Bisogna definire la luminosità, l’esposizione diretta al sole, ma anche il giusto riparo dalle intemperie.

Se anche voi siete appassionati di orti urbani, raccontatecelo sui nostri social!

Facebook

Instagram

Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *